Quando si è veramente pronti per una nuova relazione?

Avere una relazione non significa necessariamente sentirsene parte o esserne appagati pienamente così come, il non avere una relazione non significa non desiderarla. Ma quando possiamo dirci veramente pronti per una nuova relazione?
La nostra attenzione è focalizzata magari sul cosa rende la persona che stiamo frequentando da qualche tempo un partner ideale e la domanda che ci assale è sempre la stessa: sarà la persona giusta?


Ecco che si passa da momenti di esaltazione in cui si è convinti di toccare il cielo con un dito a momenti in cui ogni piccolo dubbio ci assale e ci rovina la giornata.
Dobbiamo imparare a guardarci dentro, è una delle cose più difficili, perché è solo mettendoci in discussione che possiamo gettare le basi per un inizio di relazione credibile. Capita spesso di essere fortunati ma non pronti, e questo avviene quando incontriamo l’anima gemella e la perdiamo proprio perché non pronti ad accoglierla nella nostra vita.


Sono semplici domande quelle che dobbiamo farci, eccole:

  1. Siamo in grado di accettare compromessi?
    Vivere una vera relazione non vuol dire solamente condividere cose belle, momenti esaltanti e felici, ma anche aspetti della quotidianità come alti e bassi e giornate no del partner.

  2. Siamo pronti a porre gli interessi di qualcun altro al pari dei nostri?
    Qui’ si tocca uno dei tasti dolenti perché è il nostro modo di pensare che deve cambiare. Ora siamo in due e dobbiamo pensare per due. Gli interessi del partner devono essere messi se non prima dei nostri, almeno al pari dei nostri

  3. Sei single? Sei felice?
    Essere un single felice è fondamentale per essere felice anche da accoppiato. E’ un concetto banale e super inflazionato ma è alla base di tutto. Incominciare una relazione perché infelici sperando di trovare mell’altra persona un salvagente è la cosa più sbagliata che si possa fare. Una coppia quando è formata da due individui felici ed appagati migliora ulteriormente lo stato d’animo degli stessi.

  4. Sei in grado di accettare una persona con i suoi pregi e difetti?
    Abbiamo una voglia matta di innamorarci, di avere una relazione. Ma siamo in cerca della persona giusta o dell’amore? Se siamo innamorati dell’amore, il rischio è quello di portare a casa un problema e non un esperienza appagante.
    Accettare pregi e difetti di una persona è il minimo sindacabile da mettere in conto, tentare di cambiare una persona per rispondere alle nostre esigenze alla lunga risulterà dannoso per la relazione stessa.

  5. Al tuo ex pensi ancora?
    Ognuno di noi ha un passato, ha esperienze positive e negative con cui confrontarsi. Ci sono ex che non escono facilmente dai nostri pensieri e il non avere ricordi è ovviamente impossibile.
    È necessario, però, che noi per primi riusciamo a guardare al nostro passato senza alcun rimorso o rimpianto.