Come mangiano i single?

Evitare i classici errori come nutrirsi troppo e male o consumare poca frutta e verdura.
Ammonta circa a 200 euro la spesa mensile di un single per la spesa, ma è altrettanto importante che questi soldi vengano spesi bene. È per un discorso non solamente economico, ma chi vive e mangia da solo, può facilmente lasciarsi guidare più dalla gola e dalla comodità che dal mangiar sano ed equilibrato. Inoltre ai single capita spessi di consumare pasti irregolari o con porzioni esagerate.
In compagnia si predilige di più frutta e verdura.

 
I ricercatori dell’Università del Minnesota hanno esaminato per una decina d’anni le abitudini alimentari di più di duemila persone ed è risultato che i giovani adulti che condividevano spesso i pasti con altre persone mangiavano più frutta e, nel caso delle donne, anche più verdura.

Le porzioni
In un altro studio, condotto in Europa si è visto che la condizione di single si associava a una minor rispetto della dieta mediterranea, notoriamente più equilibrata. Per i single, prima ancora delle porzioni, è la qualità degli alimenti che può rappresentare un problema.


La grande distribuzione aiuta con verdure lavate e pronte da consumare e con quelle surgelate. Anche la frutta si trova già sbucciata in confezioni cosiddette”monodose”. Non è difficile avere menu salutari se ci si aiuta con materie prime pronte per essere cucinate e si scelgono preparazioni semplici.